Caricamento in corso...

Il Salone della Giustizia

Quest’anno il Salone della Giustizia compie dieci anni. Un traguardo certamente importante per un incontro pubblico tra magistratura, avvocatura, politica e professioni che affronta il tema Giustizia a 360°, rappresentando direttamente ai cittadini le istanze, le problematiche, le soluzioni di un settore da sempre percepito come oscuro e di difficile comprensione.
I lavori di questa significativa edizione – che prevede 6 convegni principali e 18 workshop – saranno aperti dal presidente Carlo Malinconico con la lettura dei messaggi istituzionali.
Seguirà l’intervento del presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte.
Indirizzi di saluto dal presidente del Consiglio nazionale forense Andrea Mascherin e dal rettore dell’Università Luiss-Guido Carli Andrea Prencipe

Guido Alpa, presidente del Comitato scientifico del Salone della Giustizia, introdurrà il primo convegno dal titolo “Sana e robusta Costituzione”. Nel gennaio del 1955 Pietro Calamandrei, rivolgendosi agli studenti di Milano, disse: ‘La Costituzione non è mera espressione di tecnica del diritto, essa si sviluppa lungo quella frontiera aspra, rocciosa, battuta da venti impetuosi, dove il diritto si incontra con la storia, dove la tecnica giuridica si innesta con le istanze metagiuridiche della filosofia e dell’etica’. Ad oltre 60anni da quel celebre discorso Giorgio Lattanzi presidente della Corte Costituzionale, Giovanni Mammone presidente della suprema Corte di Cassazione, Giandomenico Caiazza presidente dell’Unione italiana Camere penali, Paola Severino vice presidente dell’Università Luiss, già ministro della Giustizia, e Antonio Polito vice direttore del Corriere della Sera , discuteranno sullo stato di salute della nostra Carta costituzionale e del ruolo svolto in difesa della democrazia italiana. A moderare il dibattito Gennaro Sangiuliano direttore del TG2 Rai.

Nel pomeriggio della giornata inaugurale verranno affrontati alcuni temi di stretta attualità quali il lavoro, la redistribuzione e la giustizia sociale. Argomenti introdotti da Barbara Pontecorvo del Comitato scientifico del Salone. Moderati dal direttore di Rainews24 Antonio Di Bella, Vincenzo Boccia presidente di Confindustria, Marco Bentivogli segretario nazionale FIM-CISL, Roberto Pessi prorettore dell’Università Luiss, Carlo Tamburi country manager Italia Enel, Domenico Arcuri amministratore delegato Invitalia e il giuslavorista Giuliano Cazzola discuteranno e valuteranno gli effetti che sia il decreto Dignità sia il reddito di cittadinanza avranno sullo sviluppo del nostro Paese. Nel corso del dibattito gli interventi di Franco Massi segretario generale della Corte dei Conti e di Brunetto Boco, segretario generale UILTuCS.

La seconda giornata riserverà un importante incontro internazionale sulla condizione femminile. Il convegno “È solo una donna” avrà tra le protagoniste l’ambasciatrice del Regno Unito in Italia Jill Morris, la scienziata-oncologa dell’Università di Parigi Descartes Patrizia Paterlini Bréchot, la direttrice generale del Lawfare projet Brooke Goldstein, la direttrice del Peres Center for peace and innovation Efrat Duvdevani. Il dibattito sarà moderato da Johanna Arbib presidente del Comitato internazionale del Salone.
I lavori della seconda giornata proseguiranno nel pomeriggio con il convegno “ Il ruolo degli investitori istituzionali per un’ipotesi di rilancio del paese”. Sarà Luigi Contu, direttore dell’Ansa, a sollecitare risposte da Nunzio Luciano presidente Cassa forense, Claudio Zucchelli presidente sezione Consiglio di Stato, Corrado Passera amministratore delegato Spaxs , Innocenzo Cipolletta presidente Associazione italiana Private Equity. Nel corso del convegno l’intervento di Massimo Miani, presidente dell’Ordine dei commercialisti. A introdurre il tema, Ermanno Sgaravato, membro del Comitato scientifico del Salone.

La giornata conclusiva comincerà con un incontro su “Sicurezza nazionale e cooperazione internazionale” e vedrà la partecipazione di Franco Gabrielli capo della Polizia – direttore generale della Pubblica Sicurezza, Jacob Perry già direttore dello Shin Bet, Kieran L. Ramsey dell’FBI, Lorenzo Mariani direttore commerciale di Leonardo, Ciro Di Carluccio presidente e Ad Deloitte ERS, Massimo Mancini responsabile divisione business Fastweb. Nel corso del dibattito l’intervento dell’ambasciatore dello Stato di Israele in Italia Ofer Sachs. Sarà Fiorenza Sarzanini, giornalista del Corriere della Sera, a moderare il dibattito.
La decima edizione del Salone della Giustizia si concluderà affrontando uno dei problemi che affliggono la nostra economia e cioè la capacità di attrarre investimenti esteri, contando su una giustizia rapida ed efficiente. A introdurre “Buona giustizia, ottimi investimenti” sarà Cristina Lenoci del Comitato scientifico del Salone. Seguirà l’intervento di Lewis Eisenberg, ambasciatore USA in Italia. Tra i relatori Filippo Patroni Griffi, presidente del Consiglio di Stato, Riccardo Fuzio procuratore generale Suprema Corte di Cassazione, Raffaele Cantone presidente ANAC, Giovanni Castellaneta presidente doBank. A moderare l’incontro Virman Cusenza, direttore del quotidiano Il Messaggero.